13 Dicembre 2019

Legge di Bilancio 2020 – nuove agevolazioni contributive per le aziende che assumono apprendisti.

Con un emendamento approvato dalla Commissione Bilancio del Senato in sede di conversione del disegno di legge n. 1586- legge di Bilancio 2020 – tornano le agevolazioni contributive per i contratti di apprendistato stipulati da datori di lavoro con non più di 9 addetti, ma solo per l’apprendistato di primo livello per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore.

La norma prevede che, al fine di promuovere l’occupazione giovanile, dal 2020, nei primi tre anni di contratto di apprendistato di primo livello, è riconosciuto ai datori di lavoro che occupano alle proprie dipendenze un numero di addetti pari o inferiore a 9 uno sgravio contributivo totale della contribuzione a carico del datore di lavoro.

Gli oneri derivanti dall’incentivo sono stimati in 1,2 milioni di euro per l’anno 2020, 2,9 milioni per l’anno 2021, 4 milioni di euro per il 2022, 2,1 per l’anno 2023 e 0,5 per il 2025.